30 gennaio 2013

Lotta alla SLA. Scopri cosa puoi fare.

Sono 3.500 i malati di SLASclerosi Laterale Amiotroficain Italia.
1.000 i nuovi casi all’anno: la Sla è una grave malattia neurologica che colpisce la capacità di muoversi, diagnosticata nel 1941 al giocatore statunitense di baseball Lou Gehrig, prima vittima accertata di questa malattia.

La SLA colpisce soprattutto le persone tra i 40 e i 60 anni d’età, indipendentemente dal gruppo etnico, e gli uomini sono più a rischio delle donne. La causa della malattia non è conosciuta, anche se vi sono diverse ipotesi patogenetiche.

Nonostante gli sforzi della medicina in tutti questi anni, contro la SLA non esistono terapie farmacologiche efficaci, a questo scopo nasce AriSla, l’Agenzia di Ricerca per la Sclerosi Laterale Amiotrofica, che ha l’obiettivo di rendere più incisivi gli investimenti in ricerca sulla SLA e offrire ai malati migliori speranze di cura.

Con questo obiettivo Sisal dal 2012 è a fianco di AriSla promuovendo una campagna di raccolta fondi in ricevitoria: nel luglio scorso Sisal, per volontà dell’Amministratore Delegato Emilio Petrone, ha messo a disposizione per un mese intero la propria rete telematica per effettuare donazioni attraverso Schede di gioco e donazioni libere.

Arisla dal 2008 rappresenta un formidabile esempio di collaborazione di eccellenze in campo scientifico e filantropico a livello internazionale. L’Agenzia promuove il finanziamento di progetti di ricerca clinica e tecnologica, al fine di offrire migliori aspettative di vita ai malati.

Le iniziative di Arisla hanno però bisogno di sostegno, anche tu puoi contribuire a tener viva la speranza dei malati di SLA:

Vuoi donare online? Fallo subito, qui
Vuoi diventare socio? Scopri come!
Vuoi diventare volontario?  Tutti i dettagli