22 dicembre 2015

Oltre il gioco! Quando lo sport supera i confini: Liberi Nantes

Liberi Nantes

Lo sport come aggregatore sociale, come attività che unisce ed integra, come connettore tra persone diverse che provengono da paesi e contesti culturali differenti.

A Roma esiste un’associazione che cerca di raggiungere tutti questi obiettivi, è la Liberi Nantes: l’unica Associazione Sportiva Dilettantistica in Italia, riconosciuta dall’UNHCR – L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati , che promuove e garantisce la libertà di accesso allo sport a rifugiati e richiedenti asilo politico, offrendo a donne e uomini in fuga da paesi in guerra e da situazioni umanitarie drammatiche.

Quest’associazione è fatta da tante persone, ma soprattutto da tante storie: storie di ragazzi che sono dovuti sfuggire a guerre, a situazioni di disagio e a grandi sofferenze, storie di giovani che vogliono riappropriarsi della vita cercando un’altra opportunità. Ragazze e ragazzi somali, afghani, libici e senegalesi.

Attraverso la pratica di discipline sportive (e non solo) – calcio, rugby , atletica, escursionismo e corsi di lingua – la Liberi Nantes offre gratuitamente ai rifugiati momenti di aggregazione mettendo a loro disposizione diversi centri d’accoglienza sul territorio romano e tutto il necessario per praticare gli sport, grazie al sostegno dei volontari.

Per la stagione calcistica 2015 – 2016 Sisal Matchpoint, insieme all’AS Roma e a Roma Cares, hanno deciso di sposare l’iniziativa di questa associazione e di sostenere una raccolta fondi in favore della squadra di calcio della Liberi Nantes con l’iniziativa “Oltre il Gioco #iocisono” che ha un testimonial d’eccezione: il giornalista Pierluigi Pardo.

Pierluigi Pardo

Pierlugi Pardo alla partita Liberi Nantes – Roma Legends

Oltre a mettere a disposizione la sua rete finisca e online per sostenere la campagna di raccolta fondi in favore della quadra, Sisal Matchpoint ha fatto una donazione per dotare la Liberi Nantes delle attrezzature sportive necessarie per poter vivere momenti di libertà e divertimento attraverso il calcio. Tre gli obiettivi principali della donazione: dotare il campo di strumenti di sicurezza per pubblico e atleti (acquisto di un defibrillatore e delle dotazioni di sicurezza), acquisto del materiale tecnico per il football team (mute, scarpini e palloni), creazione di un varco di accesso e di un percorso attrezzato per il pubblico.

La campagna si snoda intorno ad una serie di iniziative, la prima delle quali è stata il match tra il Liberi Nantes e le Roma Legends tenutosi l’11 ottobre nello storico campo XXV aprile di Pietralata a Roma, dove anche Pierpaolo Pasolini era solito giocare a pallone.
La partita, a cui hanno assistito più di mille spettatori, è stata   all’insegna della solidarietà e del divertimento: i ragazzi      della  Liberi Nantes si sono scontrati con giocatori del calibro  di   Giuseppe Giannini, Alessio Scarchilli e Odoacre    Chierico dando vita ad un match finito in parità (3 a 3) in    cui a vincere è stata la lealtà e l’amore per il calcio.

ll supporto alla Liberi Nantes continuerà con un progetto speciale che vedrà Pierluigi Pardo nel ruolo di ambassador.

Per donare e scoprire qualcosa in più su questa squadra eccezionale